Suggerimenti sulla scelta dei preparati a base di curcuma

Come si era già accennato, l’associazione della curcuma alla piperina , garantisce una maggiore biodiponibilità del principio attivo e permette quindi di avere un’efficacia maggiore nei suoi effetti preventivi. Un primo approccio quindi nello scegliere un prodotto a base di curcuma può essere quindi la presenza contemporanea di entrambi i principi attivi oltre alla titolazione di curcuminoidi totali e della curcumina , in modo da garantire l’apporto di almeno 1000 mg di estratto in una o due somministrazioni al giorno, preferibilmente durante i pasti. Esiste la possibilità di aumentare ulteriormente la biodisponibilità della curcuma cercandola nei prodotti che garantiscono la presenza CURCUMA FITOSOMA. Il FITOSOMA è da considerarsi un sistema di trasporto innovativo all’interno della barriera cellulare di principi attivi altrimenti poco biodisponibili. In questa ottica quindi si può ritenere che il complesso CURCUMA-FITOSOMA sia un complesso che incrementa l’attività biologica, migliora l’assorbimento e permette una maggiore durata dell’azione della curcumina. Prodotti contenenti Curcuma -Fitosoma quindi garantiscono un aumento esponenziale della sua biodisponibilità permettendo di avere degli ottimi rapporti qualità/prezzo tra le varie proposte commerciali. In commercio esistono varie formulazioni con curcumina a seconda di quale sia l’esigenza personale,e seguire i suggerimenti accennati prima può già essere di aiuto, ma il migliore suggerimento che mi sento di dare è quello di affidarsi alla propria erborista che sicuramente potrà indicarvi il prodotto a voi piu’ adatto. A questo punto direi che potremo anche affrontare l’argomento curcuma pensando a ‘cose piacevoli e deliziose per il nostro palato’ e quindi ho pensato di allegare qualche ricetta che potesse essere cucinata senza troppa difficoltà , per cui BUON APPETITO!

erica

shop_manager